Per un’ architettura sensoriale