21 Novembre 2016

21 Novembre 2016

Serata istituzionale quella di ieri sera, dedicata alla visita del DG Alessandro Vignani. Il Presidente ha deciso di organizzare l’ Incontro in modo inusuale, se pur ligio alle regole: all’incontro conviviale con tutti i Soci ha previsto un incontro del DG non solo con il Presidente, il Segretario ed il Consiglio, ma anche con i componenti di Commissioni e Sottocommissioni, i rappresentanti dei Gruppi Giovanili, nuovi Soci e quattro Soci che avrebbero ricevuto il distintivo poco dopo. L’incontro è stato di grande interesse per nulla formale: per la prima volta ho sentito dire da un Governatore che il Rotary è costituito dai Rotariani e che il Governatore ha solo funzione di coordinamento fra i vari Rotary del Distretto e con la sede principale a Evanston. Ognuno dei presenti ha brevemente presentato la propria attività all’interno del Rotary, mentre i nuovi Soci oltre ad una autopresentazione hanno espresso la propria opinione circa l’appartenenza al nostro sodalizio. Il DG ha brevemente dialogato con ognuno di noi, dichiarandosi sempre stupito per la generale organizzazione, per i temi che vengono sviluppati dalle varie Commissioni e per le sensazione di grande affiatamento, non comune. Stessi concetti sono stati ripetuti, in modo più formale durante il tradizionale discorso prima della conviviale, con particolare insistenza per sostenere la Rotary Foundation, l’aumento oculato dell’effettivo, la stretta collaborazione con i Gruppi Giovanili, ‘Importanza del rapporto con i “media’: Dopo la presentazione dei quattro nuovi soci, sono stati distribuiti gli attestati di PH Fellow a tutti Soci entrati a far parte del RC Firenze da più di dieci anni, secondo quanto previsto dal programma di raggiungere il 100% dei Soci titolari del PHF. l complimenti del Governatore possono solo spronarci a fare ancora meglio, il che sarà possibile grazie all’affiatamento, inusuale in un Rotary numeroso ed antico come il nostro.
a cura di Marco Ingiulla